flash di scenario 23mar2014

due diligence preventiva . Sembrerebbe ragionevole pensare , leggendo editoriali e ascoltando considerazioni sempre più frequenti , che la comunità finanziaria europea stia seriamente considerando la possibilità che l’Italia possa uscire dal circuito monetario dell’€uro . Una luminosa forma pensiero stà nascendo.

Questa possibilità comincia ad essere manifestata  da ragionamenti  espressi a bassa voce nei corridoi finanziari , senza dubitare dell’eventuale reazione scomposta della BCE , eventualmente danneggiata  ,dallo scenario ipotizzato , sia nell’immagine che soprattutto nella tasca di medio e lungo termine.  E’ una splendida notizia. Significa che esiste questa forma pensiero e che la parte più coraggiosa della classe dirigente italiana comincia a considerare la cosa come una opportunità e non più come  un castigo. Ora dobbiamo  considerare le reazioni possibili dello scenario finanziario a questa possibilità . Per il momento , non tanto per considerare ciò che sarà poi , ma per focalizzare l’attenzione sui comportamenti che i vari attori dello scenario avranno durante i prossimi mesi . Non sarà certo una passeggiata  , gli interessi in campo e gli equilibri finanziari europei , già molto precari , se gestiti male potrebbero complicare o  costare in termini economici più del necessario . Infatti sarà difficile che  Germania e Francia ci lascino fare senza chiedere nulla in cambio . Spero si possa parlare , in tal senso , di negoziazione delle condizioni di uscita dall’€uro e non di ricatto punitivo per  scontare l’imbarazzo politico e finanziario che il sogno Italico di tornare a stampare la propria moneta  genererebbe.