Fintech , alba di un nuovo mondo

crowdfunding e peer to peer sono due fenomeni evolutivi del sitema finanziario che fanno parte della rivoluzione in atto rappresentata dal termine Fintech. Stiamo vivendo in questi mesi l'alba di un nuovo modo di relazionarci con le proprie risorse intellettuali e patrimoniali . Nel Futuro le banche saranno sostituite dal patrimonio di ognuno di noi

Ad oggi, le aziende che necessitano di credito si rivolgono alle banche e le persone fisiche agli strumenti di credito al consumo. E' difficile riuscire ad individuare il momento preciso , ma da qualche anno sono nate, e si stanno consolidando a velocità importante , piattaforme di condivisione e comunità che percorrono il nuovo modo di intendere la finanza rubricato sotto il termine “fintech”. Si può riassumere in poche parole il significato del termine affermando che fintech è il fenomeno che, attraverso l'utilizzo delle tecnologie comunicative e della legislazione finanziaria recente, genera una comunità di persone e aziende con lo scopo di condividere liquidità finanziaria e iniziative imprenditoriali, già esistenti o di nuova costituzione, con lo scopo di aumentare il valore degli asset protagonisti e attori del fenomeno.

Le banche online sono già realtà consolidata, anche se la popolazione non ne percepisce ancora il valore aggiunto. Le prime in Italia nacquero durante la metà degli anni 90; casi come Fineco, BancaMediolanum e CheBanca sono ormai certezze consolidate e stanno drenando patrimoni dalle banche tradizionali, incapaci di contenere il fenomeno evolutivo e ormai solo spettatori non protagonisti di fintech. Quello delle banche tradizionali attuali è uno scenario che non descrivo, ma merita certamente segnalare che il settore è destinato a cambiare radicalmente; il come è in itinere.

La legislazione in paesi anglosassoni segue le indicazioni di mercato e legifera in relazione agli eventi e al mercato; Landing Club, piattaforma di P2Plending statunitense, è già quotata presso lo stock exchange di New York. In italia è il contrario: prima si devono fare le leggi, solo poi si può fare. Il 26 giugno 2013 Consob ha deliberato, con regolamento 18592, cosa e come si può procedere .Decreto revisionato e attuato dalla legge di stabilità 2016 votata in durante dicembre 2015.

Il crowdfunding è la modalità con cui le aziende medio , piccole e grandi potranno intercettare denaro direttamente da persone fisiche e giuridiche senza doversi relazionare con banche, se non per 1 solo Iban. Esistono 4 tipi diversi di crowdfunding; sono caratterizzati dalla modalità di ritorno dell'investimento fatto. In Italia sono già operative ed autorizzate quasi oltre 40 piattaforme. Dal solo dono senza ipotesi di ritorno economico , fino alla partecipazione in utili e capitale sociale di aziende che utilizzano il denaro a loro trasferito.

E' denominata peer to peer una piattaforma web, in italia riconosciuta da Consob che ne tiene un albo , attraverso la quale persone fisiche possono ottenere finanziamento o incassare interesse dalle aziende che ottengono i prestiti erogati dai privati attraverso la piattaforma , senza passare dal sistema bancario, per il fatto che la società che amministra la piattaforma è autorizzata anche come ente di pagamento. La condizione di vincolo temporale è fattore certamente entusiasmante. La misura minima di tempo necessario per poter tornare in possesso del proprio denaro è un mese , ma io suggerisco di parametrare la propria cassa al trimestre. Oggi sono almeno tre: borsadelcredito.it, smartica e prestiamoci.


Scrivi il tuo commento