Oro : la più credibile moneta planetaria

Breve storia della moneta e successive considerazioni : come strumenti finanziari agganciati al controvalore dell'oro possono essere considerati per parcheggiare la liquidità

La moneta nacque come strumento di scambio . Il valore rappresentato è soggetto alla credibilità di chi emette la moneta usata  per  transare lo scambio di un bene, di un servizio o di una prestazione d’opera. Durante i secoli passati il denaro ha acquisito una praticità e diffusione  tale da richiedere di consolidare convenzioni  ,condivise dai vari emittenti, sempre più credibili. Le monete hanno cominciato a circolare coniate con metalli preziosi tali da giustificarne il valore facciale. L’oro e l’argento furono i metalli più utilizzati in tal senso. Durante il XV secolo nacquero le prime banche . In quel tempo , le banche organizzarono detenzione di metalli preziosi , per lo più oro, per emettere monete che agevolassero gli scambi commerciali planetari particolarmente floridi in quel tempo , ricchi anche di un valore aggiunto culturale ed intellettuale, utilizzando un mezzo di scambio garantito da un bene di valore riconosciuto reciprocamente. L’evoluzione delle banche fù fenomenale. In 6 secoli gli istituti di credito acquisirono un potere finanziario tale da poter  tranquillamente,  dai primi anni del XIX secolo ,  guidare e plasmare a proprio favore l’intero sistema economico mondiale , influenzare interi Stati sovrani finanziandoli ed strutturando le Banche centrali governative , finanziandone anche l’ espansione  geografica. Tutto ciò attraverso il…..debito .Parola magica per i banchieri .I titoli di stato sono certificati di debito, un’obbligazione. Tutto ciò funzionò alla grande ,fino agli inizi degli anni 70 del XX secolo. L'abbandono nel 1971 dello standard aureo per il dollaro ,stabilito da Richard Nixon con la supervisione di Henry Kissinger, ossia l'abolizione del sistema di cambi fissi stabilito nel 1944 dalla Conferenza di Bretton Woods che prevedeva convertibilità delle valute in dollari e dei dollari in oro (gold exchange standard) fù finalizzata da Jimmy Carter il 12 ottobre 1977 attraverso l’abolizione del Community Reinvestment Act . Tralascio di approfondirne le dinamiche , lo scopo dell’educazione finanziaria indipendente è quello proporre ragionamenti e agevolare soluzioni di periodo ( per chi lo ritiene necessario ). Oggi abbiamo in tasca banconote e monete di cui personalmente diffido fortemente del valore nominale .I maggiori volumi di scambi monetari del mondo, oggi,  avvengono con modalità elettronica. Oggi ho in tasca una piccola parte del mio patrimonio monetario ,il resto,la maggior parte,è rappresentato da un saldo di conto corrente , prevalentemente elettronico se non per i nostri parenti più anziani che non hanno dimestichezza con l’home banking. Le nostre banconote , e tanto meno gli spicci in moneta ,non sono più garantiti da oro. Soffermiamoci su questa verità per qualche secondo e…osserviamo le nostre sensazioni in merito.

Qual’è il vero valore nominale della banconota che ho in tasca ? L’istituzione che l’ha emessa è credibile ? Oggi , settembre 2013, è più credibile un Euro , un dollaro o un rublo ? Sareste disposti ad possedere un conto corrente espresso in Lek emesso da un istituto di credito di Tirana ? Ognuno di noi ha le proprie risposte e conosce il proprio stato patrimoniale,Ad oggiè divenuto importante ed economicamente interessante sapere che esiste la possibilità di pianificare la detenzione di oro fisico con modalità assolutamente pratiche e adatte a tutelare il proprio valore patrimoniale. Coloro che volessero approfondire ed approfittarne possono farne richiesta utilizzando il form contatti presente nella mia homepage.

Contattami per saperne di più


Scrivi il tuo commento